Post

Visualizzazione dei post da marzo, 2017

L’INTELLIGENZA MISURATA DAL SENO

Immagine
Una straordinaria ricerca effettuata da un gruppo di Scienziati dell’Università di Chicago, finanziata non si sa da chi, ha dato alla luce ad una fenomenale, quanto inaspettata, verità. Sono state prese in esame 1.200 donne, divise in 5 gruppi distinti per taglie di seno, dalla prima alla quinta misura. I ricercatori hanno sfatato un mito, dimostrando che le donne con la quinta misura sono più intelligenti. Quindi possiamo dire con dati di fatto che c’è una relazione tra seno e quoziente intellettivo, denominato QI, ma questa relazione non ha la tendenza che si presupponeva prima, bensì è contraria. L’esame ha dimostrato che il quoziente intellettivo delle donne cresceva proporzionalmente con la misura del seno e le donne con la 5^ misuera si sono dimostrate più intelligenti. Le cause di ciò sono al momento ignote, ma solo per il momento. “Naturalmente”, è il caso di dire, i seni rifatti non fanno testo. Quindi anche gli uomini attratti dai decolté più generosi non son

Associato

LA BELLA E LA BESTIA IL SIGNIFICATO

Immagine
UNA FAVOLA SENZA TEMPO RACCONTATA DA ATTORI VERI AL CINEMA. Niente è sempre come appare. Le cose non sono sempre come sembrano, le persone non sono sempre come si mostrano. Questo è il significato. Sono passati tanti anni dalla prima volta, ma questa semplice storia continua ad affascinare tutti, piccoli ed adulti. Il tema è quello della bellezza autentica, che risiede nell’animo umano e non nell’esteriorità, e resta sempre attuale.  Quello che ci vuole insegnare la meravigliosa fiaba, è il problema dell’apparenza, affrontato a più riprese nel film. Il personaggio che ci trasmette questo significato è essenzialmente la Bestia, ma anche quello della maga, che si finge mendicante all’inizio della storia. Essenzialmente non si nasce buoni o cattivi, ma lo diventiamo in conseguenza delle nostre scelte e delle nostre azioni. La Bestia era in principio un uomo egoista e crudele e, solo dopo aver scontato la pena del sortilegio e grazie all’amore di Belle, matura un animo sensibile e g

QUANTO SIAMO FELICI!

Immagine
Ritengo veritiera quella frase che dice che tutto è stabilito dal destino, ma una vocina mi sussurra pure, che a volte, la sorte la guidiamo noi. Quindi non è vero, in modo assoluto, che noi non possiamo niente e che la sorte dirige l’orchestra della nostra vita, Infondo, penso che possiamo prendere noi il controllo e creare da noi la sinfonia più adatta a farci trovare la   felicità. Scacciamo ogni pensiero negativo e facciamo spazio a quelli   positivi, perché ogni minuto della nostra vita va vissuto per respirare, scoprirsi e migliorare serenamente. Ognuno di noi è unico ed indispensabile a modo suo, con i suoi gusti, le sue passioni, i suoi amore le sue preferenze. Per questi motivi è giusto assaporare quello che ci circonda, quello che ci regala la vita, condividendolo il tutto, magari, con le persone più importanti che ci possono essere vicine anche quando abbiamo le nostre preoccupazioni. Dobbiamo imparare ad apprezzarci, perché se siamo felici possiamo anche trasmettere

RAFFAELE SOLLECITO ASSOLTO MA SENZA RISARCIMENTO

Immagine
Tutti ricorderanno che a Perugia venne ritrovato il cadavere della 22enne Meredith Kercher studentessa inglese assassinata la notte del 1 novembre 2007.  Vennero arrestati due   conoscenti delle vittima ovvero Amanda Knox e Raffaele Sollecito. In Germania venne bloccato l’ivoriano Rudy Hermann Guede, il primo ad essere condannato con rito abbreviato, a trent’anni di carcere poi ridotti a 16. Successivamente vennero condannati anche Amanda Knox e Raffaele Sollecito (26 anni e 25 anni), poi prosciolti, il tutto in un lungo processo durato dieci anni. Dopo il proscioglimento definitivo, la Corte d’Appello di Firenze ha detto un secco NO alla richiesta di oltre 500 mila euro, avanzata da Sollecito Raffaele, per ingiusta detenzione.   In una recente intervista, Sara Achille, la zia materna di Raffale Sollecito, che ha seguito tutta l’evoluzione del processo, in merito alla decisione della Corte d’appello di Firenze, ha dichiarato che non si poteva aspettare altro.  

MANIA TATTOO SULLA PROPRIA PELLE

Immagine
Oltre 150 professioniste arrivate da ogni parte del mondo per la quinta edizione di The other side of the ink. Tantissime le donne.  Sembra che nella realizzazione ed esecuzione del disegno hanno un tocco differente, caratterizzato da grazia, delicatezza ed abilità nell'unire i colori con nuovi stili. Anche se l’arte de tatuaggio, l’ornamento del corpo irreversibile, ha radici molto antiche, è solo negli ultimi anni, forse negli ultimi decenni, che è diventato un vero fenomeno popolare. Naturalmente buna parte dello sviluppo è da attribuire all'uso fatto dai personaggi più famosi e popolari che hanno sdoganato sulla loro pelle tutta la loro creatività facendolo diventare uno stile ed un arma di seduzione.  Le ultime tendenze del tatuaggio puntano sulla quantità e sulle dimensioni molto grandi, tendenti a ricoprire tutto il corpo, quasi a creare una seconda pelle. Oramai non vi è nessuna parte esclusa infatti, molti disegnano anche sul viso. Viene tatuato di tutto dai Trib

PAPA FRANCESCO E LA RIVOLUZIONE CATTOLICA

Immagine
Si è visto fin da subito, dai primi passi, che Papa era diverso dagli altri. Chissà come sarà ricordato. Ha iniziato con il perdono per l’aborto e continua per la sua strada, anche senza il consenso del suo ambiente. Papa Bergoglio continua la sua opera di trasformazione della Chiesa semplicemente affidandosi all’istino ed alla gentilezza. Eletto Papa, ha subito chiarito uno dei suoi punti di vista, affermando che il tempo la fa da padrona nelle scelte. Lui non è per gli strattoni, ma procede piano piano, avviando quei processi di trasformazioni che inevitabilmente devono giungere, nonostante le resistenze incontrate. Sa bene che tutto questo richiede pazienza ma si ripete, fiducioso, che “Dio si manifesta nel tempo”. Si sta occupando dei profughi denunciando la globalizzazione dell’indifferenza e gridando “vergogna”. Sostiene che la vita non è solo nascere e morire, ma bensì tutto quello che c’è nel mezzo, che è la vita vera.  Sta trascurando un po’ la riforma strutturale

BARI PROSTITUZIONE DI BAMBINI

Immagine
Una storia cruda e   amara quella raccontata da un servizio delle “Iene” su Italia uno. Una storia certamente comune a poche, se mai ve ne sia un’altra simile. Un paese evoluto e civilizzato come l’Italia è diventato teatro di atrocità indicibili. A Bari nei pressi dell’area dello stadio comune San Nicola, si svolgono incontri sessuali a pagamento tra uomini e bambini. Non un paese scordato da Dio, dove regna l’assolta ignoranza, ma a Bari un capoluogo di regione dell’Italia. E’ stata documentata la storia di Tommy, un bambino di 8 anni che sale a bordo di auto con sconosciuti, che lui chiama clienti, per fare sesso a pagamento. Il tutto accade nella zone della Stadio San Nicola di Bari. Il bambino sale in macchina e dice di mettere il suo pisellino nella bocca del suo cliente per 100 euro, che è l’unica cosa che gli interessa. Dice di essere disposto a scopare con il suo cliente o di masturbarlo in cambio di soldi, eppure non parla neanche tanto bene l’italiano, ma si fa capire

MELANIA TRUPM FIRST LADY

Immagine
La nuova first lady Melania Trupm non sembra che adotterà lo stile della uscente Michelle Obama. Sembra che abbia passato la vita a cercare di emergere, tra le altre, ed ora che ci è riuscita non penso farà marcia indietro. Lei sembra essere di un altro pianeta, non sembra essere una come le altre e non sembra voglia diventarlo. E’ nata con il nome Knauss, nell’ex Jugoslavia comunista di Tito, in un paesello povero, Sevnica, forse noto ad alcuni solo per merito della first lady. I suoi primi passi li ha mossi grazie a sua madre che lavorava nel campo della moda per un’azienda locale. Infatti fin da piccola ha partecipato a sfilate negli eventi aziendali sognando già all'epoca in un futuro più roseo e ricco di successo. Riuscì già adolescente a fare le prime campagne pubblicitarie girando per Parigi, Milano e New York, dove conobbe Trump, il suo amore miliardario. Sposata poi nell’anno 2005 con un matrimonio super sfarzoso è rimasta negli Stati Uniti dove è nato suo figli

SANSONE GATTO GIGANTE

Immagine
Un gatto può essere più grande di altri, ma Sansone in dimensioni non ha veramente rivali. Pesa 13 chili, è lungo ben 1 metro e 20 centimetri vive a New York ed è diventato una celebrità, corteggiata da giornali, tv, programmi e   fotografi. Uno splendido maine coon dal pelo candido macchiato di marrone, ha riempito di orgoglio il suo proprietario, il produttore musicale Jonathan Zurbel. Lui ritiene che il suo gatto sia un record ed ha sfidato tutti a batterlo: “Se qualcuno possiede un gatto più grande del mio, si faccia avanti”, ha scritto sulla pagina di Instagram intestata al suo micio, che conta oramai oltre 56 mila fan. Una star. Sansone ha 4 anni ed è stato comprato in allevamento, diventando quello che è oggi, nell’ultimo anno di crescita. Si nutre di ben sei lattine al giorno di cibo umido per gatti, oltre a pollo liofilizzato. Il suo spuntino preferito sono le crocchette, ma ne riceve poche per evitare che diventi ancora più grande. La sua toilette è curata dalla

CHAMPIONS QUARTI DI FINALE

Immagine
In quell’amara notte del 6 giugno 2015, nella finale di Berlino, i catalani riescono immeritatamente a battere la Juventus con il risultato di 1 – 3. G ol di Rakitic, replica di Morata, ma poi arriva il gol di Suarez che costringe il club bianco nero ad esporsi nel tutto per tutto, con l’ulteriore gol di Neymar. La Juve viene sconfitta, ma esce a testa alta, dopo aver giocato con coraggio e personalità. Gelata dopo una buona partenza, ha stretto i denti e ha trovato le forze per raddrizzare l’incontro. Poi proprio nel suo miglior momento, è tornata sotto e ha finito inevitabilmente per inchinarsi al Barcellona. Quest’anno le cose andranno diversamente e nei quarti di finale la Juventus farà vedere di che pasta è fatta. Il risultato non è certamente scontato e tutto è possibile. L’augurio per la vecchia signora è di passare il turno in beffa al Barcellona.

A’ CUSCIENZA DI TOTO’

Immagine
Ci sono persone, che ogni secondo, sperano in una nuova giornata più solare, per finire meglio e ogni notte studiano come fare per campare il giorno seguente. Ci sono quelli che puzzano di fame, che si campano di stenti con le proprie miserie e pregano tutti i santi prima di addormentarsi. Ogni giorno tra un guaio e l'altro, Totò ha avuto l’arduo compito di farci gioire con una risata e in coscienza a lui possiamo dire solo un grazie. Poi ci sono tanti altri che vivono senza coscienza. A’ CUSCIENZA Vurria sapè ched’è chesta cuscienza ca spiss aggia sendut a' nomina' stong spund d fa a’ conocsenza spiegatm che vvo' significà aggia spiat a nu maestr 'e scola ca ten 'e scola all'università m'àrrit figlio mio questa parola si usava si, ma tant tiemp fà ora la coscienza si è disintegrata pochi song rimasti chill là ca a ‘sta parola restano attacati campann’ con onore e dignità mò c'è l'assegno a vuoto il peculato a cambialetta e chi

CHEMSEX E SBALLO

Immagine
Il chemsex è una pratica moderna che prevede l'assunzione di droghe come cocaina, mefedrone, ghb, ghiaccio sintetico, cristalli di anfetamina ed altro, in modo da riuscire a far sesso per ore, anche giorni in alcuni casi, senza mai fermarsi e con più partner, spesso senza protezione e quasi sempre tra omosessuali. Fino a qualche anno fa il fenomeno correva un po’ in sordina, solo che ora, invece, si sta diffondendo talmente tanto, da preoccupare le autorità: il rischio, oltretutto, è che si diffonda inarrestabilmente la trasmissione di malattie sessuali come l'Hiv.  Il tutto, qui in Italia, forse è venuto fuori, a seguito di un tragico episodio accaduto non molto tempo fa, durante un festino gay a base di alcool e cocaina che si è concluso con l’atroce morte del 23enne Luca Varani, ucciso con diverse coltellate al collo ed alla gola. Chem Sex che tradotto letteralmente vuole dire fare sesso sotto l’effetto di sostanza anche se in alcune chat room viene usato com

BEATA IGNORANZA - TECNODIPENDENZA

Immagine
Le nuove generazioni, ma non solo, solo le più colpite da questa nuova forma, preoccupante, di dipendenza. Non si addormentano sereni e si svegliano già stanchi. In preda a flash, giochi, chat, siti ed altro non riescono a spegnere il loro cervello, neanche per un attimo. Molti hanno ansia, esaurimento nervoso. Il responsabile è la tecnologia. E ssere sempre davanti allo schermo, compreso durante le ore notturne è deleterio. Molte persone hanno sviluppato questa tremenda dipendenza dalla tecnologia. Il film di Massimiliano Bruno, interpretato da Marco Giallini e Alessandro Gassmann. Un vero spunto di riflessione importante per chi decidesse di andare al cinema a guardare questa simpatica commedia all’italiana. Dopo aver visto il film ho preso nuovamente in considerazione quelli che sono gli effetti deleteri della tecno dipendenza, che sfocia poi inevitabilmente nella ipocrisia relazionale. La continua smania di essere sempre e comunque connessi, alla ricerca non si sa di cosa,

L’OTTIMISMO È IL PROFUMO DELLA VITA

Immagine
Penso sia giusto pensare, così come recitava un vecchio spot televisivo che è andato in onda fino a non molto tempo fa, che l’ottimismo è il profumo della vita.  Certo fuori il tempo può essere freddo e piovoso, può essere venuto a mancare una persona cara, può essere un periodo di crisi economica, politica e morale, ma in tutto ciò ci deve pur essere un barlume di ottimismo, altrimenti non regge più niente, neanche noi stessi. INTRODUZIONE Di recente in una intervista, si è espresso Martin Seligman, il padre della psicologia positiva, della American Psychological Association, e autore di diversi libri come Imparare l’ottimismo. Ha parlato di ottimismo, di felicità e anche di famiglia. Secondo lo psicologo Seligman dopo la seconda guerra mondiale la psicologia si concentrò sulla cura delle ferite e del dolore, trascurando però del tutto ciò che rende la vita degna di essere vissuta. Oggi lui ha cambiato le carte in tavola e si è orientato verso la costruzione del benessere e di