Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2022

SUPERARE LA TIMIDEZZA

Immagine
  Qualche sera fa, durante una cena tra amici, una mia amica parlava del proprio figlio e mi ha fornito lo spunto per questa riflessione. La madre raccontava del figlio adolescente e timido che non riesce a incontrare nessuna ragazza, perché a suo dire, nonostante sia un ragazzo pieno di amore dentro di sé, non riesce a vincere la sua timidezza.  La madre si chiedeva se il figlio rimarrà per sempre solo. Io penso di no. Quante volte ognuno di noi nel corso della propria vita può aver pensato la stessa cosa ed essersi pronunciato con le stesse parole? Però in alcuni caso io penso che la timidezza rasenta il patologico ed impedisce di avere una fluida vita sociale, lo penso perché anche io ho vissuto e vivo momenti di timidezza ma ho qualche consiglio da dare. L’istinto viene più ingannato. La timidezza è una caratteristica del carattere di molte persone e può essere fonte di disagio anche inconsapevole. Una caratteristica comportamentale, un'emozione che influenza il nostro modo di

CI SONO ANCORA DISCRIMINAZIONI CONTRO LGBTQ?

Immagine
  Vengono ancora denunciati dati sulla discriminazione di genere nei confronti dei lavoratori che si dichiarano  LGBTQ+.  Negli Stati Uniti d’America, negli anni ottanta, è nato il movimento LGBTQ con la volontà di esprimere quel pensiero politico che contesta la logica etero e binaria secondo la quale i sessi esistenti sono soltanto due. Evidentemente ce ne sono di più.  Da qui il transgenderismo che è da considerarsi come un movimento politico/culturale che propone una visione dei sessi e dei generi fluida e che rivendica il diritto di ogni persona di situarsi in qualsiasi posizione intermedia fra gli estremi di maschio o femmina stereotipati, senza per questo dover subire discriminazione. Infatti pare che oggi essere maschi o femmine sia soltanto un estremismo. Ne sono passati di anni dalla nascita di quel movimento, e tutto ora, bene o male, sembra normale. Eppure c’è uno lo studio, pubblicato dal Williams Institute, che ha rivelato un dato inaspettato, ovvero che non pochi lavorat

L’ETICA SULL’ALLEVAMETNO DEI POLPI

Immagine
I primi giorni dell’anno nuovo ascoltando il telegiornale,  dopo la conta dei feriti ed incidenti accaduti per i botti di fine anno, ho sentito una notizia che mi ha subito incuriosito. Si parlava del via al primo allevamento di polpi in Europa e mi sono subito chiesto perché lo dicessero al tg, perché l'apertura della prima acquacoltura di polpi in Europa facesse discutere, considerato che ce ne sono così tanti di allevamento di altro genere di animali anche di altri pesci.  Da subito mi sono chiesto perché con le altre specie animali lo accettiamo ed invece ora molti si chiedono se sia etico allevare questi animali considerati emotivi ed intelligenti? Tutto questo mi ha incuriosito e per questo mi sono documentato, in modo da farmi una mia più opinione più corretta. Gli esperti dicono che ci sono molti studi i quali dimostrano che il polpo è un animale molto intelligente decisamente atipico. Messi a confronto, nel regno animale, le teste pensanti condividono due peculiarità, indi