Post

Visualizzazione dei post da luglio, 2020

IL RICORDO DI KAHLIL GIBRAN

Immagine
Kahlil Gibran è stato un poeta libanese naturalizzato statunitense, nato a New York l’11 aprile 1931. Visto inizialmente come uno scrittore visionario perché le sue parole erano quelle di un profeta, capaci di forgiare le menti e imprimersi indelebili nelle coscienze.  Dall’indole solitaria e riflessiva, il poeta ha parlato del costante fluire dell’acqua, del ciclo della vita e del movimento degli astri tramutando il simbolismo naturale in una realtà effettiva dalla quale trarre preziosi insegnamenti. Le sue opere furono distribuite ben oltre il suo paese d'origine e i suoi scritti divennero famosi anche perché considerati da molti come "perle di saggezza", nonché punti di riferimento mistici. Il suo libro più celebre è stato “Il profeta” pubblicato nel 1923. Un volume peculiare, unico nel suo genere, composto di ventisei saggi scritti sotto forma di poesia. Gibran, in molti dei suoi componimenti, descrive la realtà e il mondo con termini di riflessioni spirituali. "

PERCHE' LEI LUI NON MI CAPISCE

Immagine
  Gli studi affermano che uomini e donne hanno realmente visioni diverse su molti aspetti della vita e tra questi uno dei più importanti è la comunicazione.   Gli uomini e le donne non si capiscono quasi mai, perché esistono seri problemi di comunicazione interpretativa. I più grandi problemi della comunicazione tra uomo e donna nascono quasi sempre dallo stesso fattore, la diversità interpretativa nell'utilizzare determinate parole, determinati atteggiamenti, i tempi di inserimento nei discorsi e le grandi differenze che vengono attribuite ai termini.  Infatti, quale donna non si lamenta del proprio marito, fidanzato, compagno, collega uomo, perché lui non le presta attenzione, lui non l’ascolta. Questo secondo le donne! Lei parla e parla veramente tanto, ma tanto, eppure lui non riesce ad ascoltare, non riesce a restare concentrato per più di qualche minuto. Pensate un po’ che gli studi affermano che mentre l’uomo essenzialista parla per dare informazioni, la donna parla per sc

CHE ME MANCA DI TOTO’

Immagine
Una delle poesie di Totò che più amo, è questa intitolata che me manca, perché seppure forse tra le più famose non è, parla di una grande verità, ovvero l’impossibilità di poter comprare tutto con il denaro. Ogni uomo ha dentro di se sentimenti di speranza che ci danno la forza di andare avanti, e taluni più facoltosi spesso credono di comprare tutto con la forza del soldo. Antonio de Curtis, più noto come Totò è stato battezzato il gran principe della risata, conosciuto in tutto il mondo per il suo irriverente modo di vivere la vita, capace di far divertire sempre recitando in modo singolare e trasmettendo messaggi, di goni tipo, talvolta anche amari sulla verità e sulla realtà. Nato a Napoli il 15 febbraio 1898 è morto nell’anno 1967, rimanendo comunque un personaggio senza tempo, in grado di far ridere anche le generazioni moderne. Una grande persona, che con questi versi ha voluto sottolineare che con il denaro non si può comprare tutto e che il denaro  da solo non fa la felicità

LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO SARA' IL FUTURO?

Immagine
The first purge, ovvero la prima notte del giudizio è un film del 2018 scritto da James DeMonaco e diretto da Gerard McMurray. La trama è stata innovativa ed il senso molto provocatorio per trovare un rimedio a quello che è l’incessante fenomeno della criminalità comune ha trovato delle approvazioni. Probabilmente è solo frutto di fantasia narrativa ma non dimentichiamo che tantissimi anni fa si immaginava di arrivare sulla luna. In effetti la criminalità esiste un po’ in tutti i paesi a prescindere dalla severità normativa o dalla presenza autorizzata di armi. Comunque la criminalità c’è.  Per il momento il film ha offerto solo una immaginazione su come poter tentare di abbassare il tasso di criminalità in tutti i paesi. Infatti per abbassare il tasso di criminalità nel Paese teatro del film, i Nuovi Padri Fondatori d'America (NFFA) sperimentano una teoria sociologica che dà libero sfogo, autorizzato e non punito, all'aggressione verso chiunque per la durata di una notte sull&

DONNA, QUALE FANTASIA REGALARE

Immagine
L’invito del momento è quello di lasciare  andare pensieri inutili e connettersi pienamente con la sensualità dell'attimo , il cosiddetto Mindful sex. Quante volte, dentro a un letto, avete giocato a immaginarvi con qualcun’altro? Quante volte il corpo è lì, e la testa altrove, per volare con tutta la fantasia libera, immorale, onnipotente, e incastri fisici indicibili? Eppure imparare a essere concentrati aumenta il piacere, come a dire che la prossima volta che fate sesso dimenticati l’orgasmo come destinazione finale e godetevi il viaggio. La fantasia gioca sempre una grande parte e le fantasie erotiche rivestono un ruolo essenziale nella vita sessuale di tutti. Le donne hanno fantasie erotiche nascoste ed anche comuni, nascoste in sogni proibiti, fantasie di cui le donne non sempre osano parlare. Le fantasie delle donne oggi sono sempre più esplicite, avventurose ed estreme, seppure sempre si chiedono se sia giusto raccontarle al partner o conviene tenerle segrete. Tutt'alt