Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2020

COME FARSI CAPIRE MEGLIO. LA PRIMA REGOLA

Immagine
Comunicare è un’esigenza innata dell’essere umano e la super popolarità dei nuovi mezzi di comunicazione legata all'uso,  direi eccessivo, ne è la prova. Probabilmente lo fanno tutti gli esseri viventi, come certi organismi unicellulari, gli animali, oppure ancora le piante, ed anche l’uomo che per certi versi è il maestro, ma solo per certi versi. Oggi oltretutto si comunica per dire la qualsiasi, anche e soprattutto le cose più inutili, ma non è comunque tutto tanto scontato.  Si può comunicare parlandosi di persona, che è una delle strada meno praticate, oppure con un messaggio, con messaggio vocale, con una semplice foto, con una mail, una video chiamata ed altri modi ancora. Però come in realtà comunichiamo e cosa riusciamo a far percepire all'altro ? Una volt a , in merito, ho letto una frase del tipo: “sono responsabile di quello che dico, ma non di quello che gli altri capiscono”. E’ davvero dura comunicare bene! Per poter scambiare pensieri e informazioni con

CHI HA SUCCESSO LO MERITA?

Immagine
Fin da piccolo, forse da sempre, ho sempre assistito a situazioni ingiuste dove, secondo il mio parere, gli imbecilli avevano successo e chi invece meritava, rimaneva nell'ombra degli altri. Da quel tempo in merito nulla è cambiato continuo ad assistere alle medesime incongruenze. A scuola e sul lavoro si trova sempre qualcuno che pur non avendo capacità risulta essere vincente. Perché? Ce ne sono tanti in giro di imbecilli che ad ogni livello riescono ad ottenere successo, anche grandi successi. Chissà perché! Il concetto di meritocrazia mi è caduto sotto i piedi. Puoi avere capacità, preparazione, talento, ci puoi mettere impegno eppure arriva sempre qualcuno che scavalca tutto ciò, per qualche strana ragione. Allora l’impegno e le capacità forse non sono sempre un bene. A partire dalle semplici competizioni duranti i concorsi pubblici il merito sembra diventi solo il pretesto per generare quel clima ostico che giustifica l’introduzione di sistemi di valutazione che si pre

COME AUMENTARE LA CONCENTRAZIONE CON LO YOGA

Immagine
La vita moderna ci impone ritmi frenetici senza sosta, perché essere attuali oggi vuol dire non essere fermi, ma sempre in movimento, incapaci di fermarsi per se stessi e ancor meno di stare immobile, come invece si fa con lo yoga. Oggi è veramente difficile trovare il tempo per sedersi e concentrarsi su se stessi sul proprio tempo, quasi come fosse tempo che non ci appartiene.  La concentrazione invece è un aspetto fondamentale per portare avanti con cura ed efficacia le attività e progetti che ognuno ha nella propria vita. Ci sono periodi in cui ci si sente più concentrati rispetto ad altre fasi incasinate, nelle quali possono prevalere stanchezza mentale e difficoltà a porre la propria attenzione su un determinato obbiettivo. La capacità di raccoglimento, pur solo momentanea, risulta molto complicata se non addirittura impossibile. Cercare un punto in una stanza, fissare la mente in un punto fisso per un certo lasso di tempo è diventato per tutti un'impresa ardua seppure

L’ODIO DELLA RETE SECONDO ME

Immagine
Ho sempre pensato che la natura umana non sia poi tanto buona, meglio decisamente quella degli animali che sono aggressivi solo per necessità. Non so se si possono migliorare le cose soprattutto se penso all'aggressività crescente che si manifesta sui social network che è in continuo aumento, seppure, forse, non è tutta colpa della profonda  natura umana. L’odio, l’aggressione e tutti gli altri fenomeni sociali negativi erano già fuori controllo un tempo, ora con lo sviluppo della rete è diventato tutto più complicato.   Perché? Tutti si cercano, si odiano, si umiliano e si insultano online. Le statistiche affermano che quasi la metà delle persone sono vittime di atteggiamenti vessatori e molestatori in rete, vittime di cyber bullismo. I motivi e gli atteggiamenti sono tanti ed uno dei maggiori argomenti che scatena l’aggressività è risultato essere il tema della politica e delle scelte di vita in genere. Una buona parte di persone viene insultata  da individui conosciu

COME AVERE UNA PELLE SEMPRE TONICA

Immagine
Il sogno dell’eterna giovinezza ambisce al mantenimento di quell'età della vita in cui sono esaltate, all'apice del loro splendore, tutte le qualità della bellezza umana. Uno dei fattori che partecipa a dare forza a questa immagine è certamente una bella pelle tonica e soda, indice di giovinezza e salute. Anche nella mitologia antica è stato affrontato il tema e si fa riferimento al concetto filosofico e mitologico del poter vivere fino alla fine senza invecchiare, stabilizzando la trasformazione della maturazione fisica e psicologica che precede l’età adulta e la conseguente inevitabile vecchiaia.  Dopo i primi concetti mitologici l’argomento è stato continuamente trattato ed è in continua evoluzione e devo dire che a mio parere si sono compiuti passi importanti, basta guardarsi intorno. Gli uomini e le donne di oggi sembrano tutti più giovani di quelli di una volta. Ora è arrivata una delle ultime novità per avere una pelle soda, si tratta del collagene che si beve

TI AUGURO TEMPO. ELLI MICHLER

Immagine
"Ti auguro tempo" è una delle più belle poesie della poetessa tedesca Elli Michler nata a  Würzburg in Germania il 12 febbraio 1923, in un periodo caratterizzato da un’inflazione estremamente elevata e da gravi incertezze politiche ed economiche, e scomparsa nell'anno  2014.  Figlia unica, trascorse un’infanzia felice seppure affetta da gravi disturbi dell’udito. A partire dal 1987 Elli Michler pubblicò numerose raccolte di poesie per la casa editrice Don Bosco Verlag, Monaco di Baviera, compresa la propria autobiografia dal titolo "ich traum' noch einmal vom Beginnen" (Sogno ancora di cominciare). Delle sue tante poesie messe in musica, quasi 40 riguardano proprio questo celebre ed amato testo, che divenne subito la  preferita dei lettori, in quanto capace di esprimere, allora come oggi, il desiderio più profondo dell'essere umano. I suoi versi semplici cono in grado di regalare a se stessi, spesso costretti a rincorrere tutto, che la vita poi

IL SESSO KINKY, COSA E’?

Immagine
Nelle discussioni tra amici, parenti e conoscenze l’argomento sesso con tutte le sue sfumature è abbastanza gettonato. Non tramonta mai e intriga tutti a tutte le età.   Oramai è tutto in evoluzione ed anche il sesso con tutte le sue nuove sfaccettature muta velocemente tant'è vero che secondo alcune ricerche nessuno pratica più il sesso in modo convenzionale, ma si diffonde al contrario sempre più la stravaganza, la stranezza, l’impopolarità che sta diventando diffusa e apprezzata, insomma di successo. Il sesso kinky ovvero le stranezze a letto, è ormai il futuro, come in una vecchia tanto famosa battuta del noto attore Verdone: “o famo strano”.  Le ricerche pure stravaganti affermano che le pratiche sessuali non convenzionali sono quelle certamente diffuse, e quindi mi viene da chiedere, quali di queste pratiche sono diventate le più famose? E poi mi fermo a chiedermi cosa pensa veramente la gente al riguardo? Secondo alcuni vi è una parte di ogni persona che un po’ per