Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta ATTUALITA'

STRAPPATO ALLA VITA. RECENSIONE

Immagine
Link Amazon://amzn.to/3RFFJ3s Strappato alla vita è uno straordinario e ficcante romanzo, partorito da fatti realmente accaduti nella provincia di Bari nell'inverno dell'anno 2015, pregno di tutti i nodi, familiari e personali, irrisolti. L'incipit, che racconta la una storia di un ragazzo che si allontana dalla famiglia in cerca della vita, tra tradimenti, passioni, errori, omosessualità. La tragedia è l'incontro con un uomo che punta tutto alla realizzazione di forti somme di denaro anche a costo della vita dell’essere umano. Il macchinatore un lupo, famelico e violento in cerca di potere. Amore e abbandono, morte e autodistruzione. Una donna sola ha un incontro con un uomo un’unica volta. Da quella breve serata clandestina nasce un bambino che crescerà con l’aiuto della nonna. Dopo i primi anni di adolescenza Toni decide di allontanarsi dalla madre per affrontare la vita, camminando da solo tra i suoi sogni. La storia di un visionario che incontra due sorelle, con

IL RADICALISMO ISLAMICO IN ITALIA

Immagine
  Il radicalismo islamico rappresenta una delle principali problematiche per la sicurezza nazionale e l’unione sociale in Italia. Purtroppo l’interpretazione estremista del Corano riesce a prevalere nella maggior parte dei paesi arabi e non vuole prevedere, in nessun modo, l’esistenza di altri mondi, se non quello musulmano. Tutti gli altri mondi, sono, secondo loro, i responsabili del degrado morale. Io personalmente li manderei via dal territorio nazionale a calci nel culo. Il radicalismo islamico si manifesta attraverso varie forme di violenza e intolleranza religiosa, e comporta molte implicazioni profonde per la società italiana. Non si sa bene per quale ragione, ma il peso che i paesi musulmani stanno assumendo nel contesto internazionale, derivante spesso dal controllo di alcune risorse strategiche e dalla crescita demografica, è diventato significativo. Molti giovani senza motivazioni trovano nel radicalismo una giustificazione alla loro esistenza. L’assurda tolleranza legata a

PERCHE' ESISTE IL PREGIUDIZIO DELLA NEGATIVITA'

Immagine
Libro consigliato:  https://amzn.to/3TTaWAi C’è una parte innata nell’essere umano che tende a dare sempre maggior peso e a attenzione agli eventi negativi, quelli brutti, quelli che portano informazioni oppure esperienze pessime rispetto a quelle positive. Sono questi i ricordi che tendiamo a mantenere vivi nella mente, la tendenza cognitiva negativa.  Ci si rende conto facilmente, semplicemente guardandosi attorno, che tutti i racconti vengono quasi sempre esagerati in senso negativo, in ogni ambito , ed ogni palla di neve diventa quindi una valanga. Le notizie su cui poniamo l’attenzione sono quasi sempre notizie cattive e nel raccontarle, ognuno di noi, ci mette il suo, per farla apparire ancora peggio di quello che non sia veramente. Alcuni professionisti molto validi e provenienti da diverse parti del mondo hanno costruito un team di spessore per esaminare il fenomeno. Capita anche nel mondo del lavoro che quando sembra che tutto vada a gonfie vele, improvvisamente la ruota gira,

8 ORE DI CIBO E DIGIUNO INTERMITTENTE

Immagine
Acquisto Amazon consigliato   https://amzn.to/4afbdEV Mangiare per otto ore al giorno e poi digiuno intermittente praticato per più giorni alla settimana può diventare uno stile di vita che aiuta a stare meglio e a perdere peso. Dalla lunga ricerca eseguita ho capito che molti scienziati, dietologi e nutrizionisti sposano questa tesi.  Il digiuno intermittente è una definizione che comprende vari piani alimentari che alternano un periodo di digiuno ed un altro di alimentazione in un periodo ben definito. È al vaglio della ricerca scientifica per valutare se possa produrre una riduzione del peso corporeo paragonabile alla restrizione calorica a lungo termine. Una ricerca del 2018 sul digiuno intermittente in persone obese ha mostrato che ridurre l'introito calorico da uno a sei giorni a settimana, per almeno 12 settimane, è efficace nel ridurre il peso corporeo, in media di 7 chilogrammi. I risultati non erano diversi da una semplice restrizione calorica e gli studi clinici erano st

E’ VERO CHE IL VINO FA MALE ALLA SALUTE?

Immagine
Da un po' di tempo sento dire che chi beve vino ha il cervello più piccolo. Anche un consumo moderato di alcol danneggia il cervello e aumenta il rischio di tumori. Si pensa addirittura di scrivere sulle etichette del vino, che fa male alla salute, sviluppa di alcuni tipi di cancro, tra cui quello al colon e al seno.  In molti hanno replicato. Il vino è una delle più grandi passioni degli italiani. Stando agli ultimi dati il vino cattura e appassiona circa 9 italiani su 10, prendendo sempre più piede anche nelle fasce giovani. In pratica la rivoluzione della conoscenza ha sfatato il vecchio mito secondo il quale bere vino in dose moderata è un toccasana per il cuore. Però pare che mentre il Parlamento europeo, sulla spinta dei produttori di alcolici, ha reintrodotto, tra le critiche della comunità oncologica, l’idea che un consumo moderato di alcol possa non essere nocivo, gli studi confermano che non esistono dosaggi sicuri nemmeno per il cuore. Secondo le mie ricerche, e le numer

AUMENTARE LE VISITE SUL SITO, BLOG, PAGINA WEB.

Immagine
  Hai una pagina web, un post, un blog ed hai bisogno di aumentare le visite per migliorare la SEO e rendere il tutto più ricercato e gettonato. In effetti non prendere in considerazione la possibilità di aumentare le visite sul tuo sito è come scrivere e tenere tutto nel cassetto. Nessuno mai lo leggerà, tantomeno lo cercherà. Un controsenso. Inutile aver creato un post concreto, oppure una pagina web, che seppur bella esteticamente e funzionale poi non sarà mai visitata se non fai qualcosa per attirare gli utenti. Al contrario più visite riceverai e più ne arriveranno in seguito. E’ proprio così. Perché hai creato un sito oppure un blog, qual è il fine di quella pagina online, se non permettere di farti conoscere anche nel mondo vastissimo del web? Allora, perché è importante aumentare le visite sul tuo sito? Prima di tutto, avere un buon seguito, ossia un buon gruppo di utenti che naviga nel tuo sito web, ti permette di mettere in mostra le tue qualità. Crei un mondo attorno al tu

CI SONO ANCORA DISCRIMINAZIONI CONTRO LGBTQ?

Immagine
  Vengono ancora denunciati dati sulla discriminazione di genere nei confronti dei lavoratori che si dichiarano  LGBTQ+.  Negli Stati Uniti d’America, negli anni ottanta, è nato il movimento LGBTQ con la volontà di esprimere quel pensiero politico che contesta la logica etero e binaria secondo la quale i sessi esistenti sono soltanto due. Evidentemente ce ne sono di più.  Da qui il transgenderismo che è da considerarsi come un movimento politico/culturale che propone una visione dei sessi e dei generi fluida e che rivendica il diritto di ogni persona di situarsi in qualsiasi posizione intermedia fra gli estremi di maschio o femmina stereotipati, senza per questo dover subire discriminazione. Infatti pare che oggi essere maschi o femmine sia soltanto un estremismo. Ne sono passati di anni dalla nascita di quel movimento, e tutto ora, bene o male, sembra normale. Eppure c’è uno lo studio, pubblicato dal Williams Institute, che ha rivelato un dato inaspettato, ovvero che non pochi lavorat

LA FECONDAZIONE ASSISTITA. PREGIUDIZI

Immagine
  Una coppia di amici, non sposata, ha rivelato a me e altri amici, di aver provato per parecchio tempo ad avere un figlio in modo naturale e di aver cercato una gravidanza da cinque anni, sottolineando che orami il tempo trascorreva. Tutti i risultati degli esami del sangue erano contrari, solo la fecondazione poteva regalare qualche vaga speranza.  Ci sono riusciti e si sono confidati, forse, in caso contrario non l'avrebbero mai fatto. Alla proposta della fecondazione assistita hanno accettato e dopo qualche mese di prova lei è rimasta incinta. A primo impatto l’idea della fecondazione non piaceva a nessuno dei due ed entrambi sapevano che sarebbe stato un lungo e difficile cammino. Nella stessa sera con serenità i due compagni di vita hanno confidato il tutto premettendo che lei era incinta, ma solo perché aveva scoperto che per realizzare il loro desiderio genitoriale, avrebbero dovuto ricorrere alla procreazione medicalmente assistita. Qualche sera fa ne hanno parlato con gio

PUÒ DURARE UNA RELAZIONE A DISTANZA?

Immagine
  Avere una vera relazione è qualcosa di molto serio e speciale. Le relazioni d'amore disinteressate, sono esperienze bellissime che tutti dovrebbero provare, ma a volte non è semplice imboccare quella giusta. Quando se ne parla non si può fissare tutto a tavolino e ci sono tante relazioni che dopo anni di vita felice vanno a finire male.   Dicono che ci sono chiari segnali che ti avvisano quando sei oramai immerso in una relazione sbagliata, di quelle che non muoiono mai, quelle che non sono divertenti, né passionali e che soprattutto non ti portano da nessuna parte. Non hai più spazio per crescere per vivere, non hai più tempo per fare le cose che più ti piacciono, eppure incredulo continui a perdere tempo in una relazione negativa che è diventata parte della tua identità. Nella realtà oggettiva può anche capitare di impelagarsi in una storia a distanza, che pure non è semplice, è difficile da pronosticare ma si può solo stare lì a edere come va a finire. Ma mi chiedo se sia poss

UOMO MUSCOLOSO E DONNA SNELLA

Immagine
Una delle cose più ricercate dall’essere umano è forse l’amore e la voglia di piacere agli altri, la necessità di essere accettati, soprattutto in determinate fasce d’età. Ma qual è il comportamento generico sull’argomento dell’uomo e della donna? Come deve essere il partner, necessariamente muscoloso lui e magra lei?  Secondo una buona parte delle persone si. Ma in effetti poi non è proprio del tutto vero. Quali ideali di bellezza cercano tutti nel partner perfetto. Questi pensieri iniziano a rimuginare proprio con l’avvento della primavera, finestra dell’estate dove tutti temono di imbarcarsi nella fatidica prova costume. La paura di non poter mostrare un corpo magro e muscoloso, tirato a nuovo, come se gli anni non passassero mai per nessuno. Però per chi non è proprio in linea pare vi siano buone notizie perché secondo alcuni studi non sono più questi gli ideali di bellezza ricercati in un partner. Molti uomini e donne cercano a tutti i costi di raggiungere gli impossibili modelli

IL DISSENSO PUÒ ESSERE UTILE

Immagine
Il dissenso è un termine abbastanza in voga in questo periodo e sta a rappresentare un contrasto di idee oppure di opinioni, una divergenza di punti di vista, un disaccordo. E’ un atteggiamento critico molto usato da parte di gruppi minoritari all'interno di un medesimo partito, oppure di un'istituzione. Rappresenta un insieme di persone che esprimono un’idea comune di opposizione o dissidenza.  Ma questo dissenso diffuso è positivo o inopportuno? Secondo molti il dissenso è in realtà uno stimolo per l’innovazione, per il miglioramento, molti passi non sarebbero stati compiuti nel tempo se qualcuno non avesse dissentito e molti esempi ce li forniscono il campo della scienza che è esemplare, in questo senso. Solitamente gli elementi che incoraggiano l’emersione del dissenso sono il rispetto dell’altro e la condivisione di un obiettivo sentito da tutti come buono, però visto da punti di vista differenti. In effetti ci sono posti dove non è tutto scontato così come sembra. Chi viv

È GIUSTO PARLARE DEI PROPRI PROBLEMI

Immagine
Nella vita vera, tra amici, col partner, in famiglia quando ci si parla delle proprie cose di fronte ad una tazza di caffè, o mordendo una pizza è meglio aprirsi e raccontare sé stessi, oppure è meglio tergiversare parlando del più e del meno? Quanto conviene parlare delle proprie debolezze e parlare dei propri problemi?  Io una mia opinione me la sono fatta. In genere si pensa che quando  parliamo  di noi stessi, nell’intimo, quello vero, riusciamo ad analizzare e a elaborare meglio le difficoltà, come quando ci si guarda allo specchio e si colgono meglio i propri difetti estetici. Però a volte la vergogna e la necessità di voler sembrare sempre di successo, forti, invincibili, il semplice non voler sembrare deboli ci portano a fingere e a non parlare. Ne consegue che con gli altri, tendiamo a voler dimostrare di stare bene e a non lamentarci, ci preoccupiamo di più di quello che pensano gli altri che di noi stessi, di ciò che pensiamo sul serio. In più, soprattutto se siamo in coller

COME PRENDERE LA PATENTE DA PRIVATISTA

Immagine
  Una volta maggiorenni uno dei primi desideri, simboli di libertà e indipendenza, è il conseguimento della patente di guida. Per certi questo desiderio si manifesta già al raggiungimento dell’età minima per la patente di guida modello A. Infatti a ll’età di 16 anni può già giungere il desiderato momento in cui poter richiedere la patente A1, la patente che consente di guidare motocicli fino a 125cc di cilindrata, segnando quindi un salto di qualità dal “cinquantino” che si è autorizzati a guidare, previo ottenimento della patente AM, a partire dai 14 anni.  Per chi vuole scegliere la linea di conseguimento non classica vi è la possibilità di prendere la patente da privatista. La patente tramite la scuola guida vuol dire esborso economico, tra autoscuola, guide, agenzie e tasse. Da privatista, è possibile risparmiare alcune centinaia di euro attraverso delle procedure abbastanza semplici. Per ottenere il permesso di guida è necessario superare prima l’esame di teoria e dopo quello di p

QUAL È L’ETÀ DELLA PRIMA VOLTA

Immagine
  L’età della prima volta è solitamente conseguenziale all'adolescenza, ed oggi gli adolescenti sull'argomento  sanno tutto, lo apprendono dalla rete. Vivono il momento senza implicazioni sentimentali, lo usano come esperimento, per superare le paure e sperimentare se stessi e gli altri, una volta che è passata la vergogna e l’imbarazzo.  Nella vita si fa l’amore così tante volte, con tante persone diverse ed in circostanze differenti, che a volte tanti episodi vengono inevitabilmente dimenticati. Situazioni che possono essere dimenticate, ma c’è sempre una prima volta per tutti e quella è certamente indimenticabile, non perché sarà la più bella, anzi di solito non lo è, ma perché sarà stata sempre e comunque la prima volta. Bella o brutta è stata la prima. Nell'epoca  moderna l’età del primo rapporto sessuale delle giovani coppie si è alzata a partire dalla generazione nata negli anni ’90. Uno studio condotto alla San Diego State University che ha analizzato i dati di quas