Post

Visualizzazione dei post da 2022

L’INTELLIGENZA MISURATA DAL SENO

Immagine
Una straordinaria ricerca effettuata da un gruppo di Scienziati dell’Università di Chicago, finanziata non si sa da chi, ha dato alla luce ad una fenomenale, quanto inaspettata, verità. Sono state prese in esame 1.200 donne, divise in 5 gruppi distinti per taglie di seno, dalla prima alla quinta misura. I ricercatori hanno sfatato un mito, dimostrando che le donne con la quinta misura sono più intelligenti. Quindi possiamo dire con dati di fatto che c’è una relazione tra seno e quoziente intellettivo, denominato QI, ma questa relazione non ha la tendenza che si presupponeva prima, bensì è contraria. L’esame ha dimostrato che il quoziente intellettivo delle donne cresceva proporzionalmente con la misura del seno e le donne con la 5^ misuera si sono dimostrate più intelligenti. Le cause di ciò sono al momento ignote, ma solo per il momento. “Naturalmente”, è il caso di dire, i seni rifatti non fanno testo. Quindi anche gli uomini attratti dai decolté più generosi non son

Associato

PEZZI DI ME DI MARTHA MEDEIROS

Immagine
Una delle poesie più belle della famosa poetessa Martha Medeiros che comunica sempre emozioni nuove. Son fatta di sogni infranti dettagli inosservati amori irrisolti Son fatta di pianti senza ragione persone nel cuore atti impulsivi Sento la mancanza di luoghi che non ho conosciuto esperienze che non ho vissuto momenti che ho già dimenticato Sono amore e affetto costante, distratta quanto basta non mi fermo un istante Già ho avuto notti insonni ho perso persone molto care ho fatto cose non promesse Molte volte ho desistito senza tentare ho pensato a volte di fuggire, per non affrontare ho sorriso per trattenere il pianto Sono dispiaciuta per le cose non cambiate le amicizie non coltivate chi ho giudicato ciò che ho detto Ho nostalgia delle persone che ho conosciuto dei ricordi che ho dimenticato ed altri che temo di dimenticare, degli amici che ho perso Ma continuo a vivere e imparare.                                                                            Martha Medeiros Martha Med

AUMENTARE LE VISITE SUL SITO, BLOG, PAGINA WEB.

Immagine
  Hai una pagina web, un post, un blog ed hai bisogno di aumentare le visite per migliorare la SEO e rendere il tutto più ricercato e gettonato. In effetti non prendere in considerazione la possibilità di aumentare le visite sul tuo sito è come scrivere e tenere tutto nel cassetto. Nessuno mai lo leggerà, tantomeno lo cercherà. Un controsenso. Inutile aver creato un post concreto, oppure una pagina web, che seppur bella esteticamente e funzionale poi non sarà mai visitata se non fai qualcosa per attirare gli utenti. Al contrario più visite riceverai e più ne arriveranno in seguito. E’ proprio così. Perché hai creato un sito oppure un blog, qual è il fine di quella pagina online, se non permettere di farti conoscere anche nel mondo vastissimo del web? Allora, perché è importante aumentare le visite sul tuo sito? Prima di tutto, avere un buon seguito, ossia un buon gruppo di utenti che naviga nel tuo sito web, ti permette di mettere in mostra le tue qualità. Crei un mondo attorno al tu

PERCEPIRE LA SOFFERENZA DEGLI ALTRI

Immagine
Oggi mi sono imbattuto in una persona che affermava di provare dolore per qualcuno caro che stava soffrendo. Gli ho chiesto cosa avesse questa persona. La risposta è stata non lo so, ma so che soffre. Mi sono sentito preso in giro, scettico, poi ho ascoltato e dopo ho cercato di documentarmi. L’ulteriore innesco alla ricerca me lo ha infuso una serie tv vista in contemporanea, in questi giorni, dal titolo “Viola come il mare”, dove si parlava di Sinestesia.  A volte ho sentito dire frasi del tipo “capisco il tuo dolore”, ma di fatto esistono individui che lo sentono veramente. Sentono il dolore degli altri, come se fosse il proprio. Si tratta di un fenomeno di cui ancora si sa poco. Alcuni ricercatori britannici affermano che la sinestesia, descritta per la prima volta soltanto nel 2005, potrebbe essere più comune di quanto si pensi, e che, secondo i risultati di una loro recente ricerca, sarebbe anche strettamente legata all'empatia, cioè alla capacità di capire perché le altre pe

IN LINEA CON L'AYURVEDICA

Immagine
Avere la pancia gonfia, essere in sovrappeso è un qualcosa di fastidioso e antiestetico che non piace a nessuno. Secondo gli esperti, i gonfiori addominali dipendono in genere da fermentazioni e squilibri della flora intestinale e/o dall'infiammazione cronica causata dall'ipersensibilità al glutine.   Un buon metabolismo è di grande aiuto per aver un corpo sano in grado di mantenere il peso giusto. A ciò si può aggiungere una corretta dieta ed in questo caso parliamo di quella ayurvedica. Si la dieta ayurvedica per essere in linea.  L’ayurveda, che in sanscrito significa scienza della vita, insegna a ritrovare il benessere rispettando i ritmi della natura ed anche a nutrirsi meglio raggiungendo il peso forma ideale. La dieta ayurvedica   si propone di nutrire il corpo e lo spirito ottimizzando lo stato di salute dell’individuo attraverso il piacere della buona tavola. Secondo la tradizione dell’antica medicina indiana ci sono 3 programmi differenti per essere in piena forma. Qu

COME FARE QUELLO CHE TI PARE

Immagine
Tutti vorrebbero fare "come gli pare", in pochi riescono a farlo. Ritengo che la cosa più  importante per riuscire nell'intenso sia proprio porsi la domanda, raccogliere il coraggio e la sicurezza di imporsi un obiettivo e di comunicarlo agli altri. Tutto questo ripagherà in qualche modo a lungo andare . La maggior parte delle persone non riesce a fare come vuole, semplicemente perché non sa veramente cosa desidera e cosa vuole fare. Esattamente non sa cosa cerca, oppure non conosce il metodo per raggiungerlo.   Imparare  come riconoscere i propri desideri e domandare chiaramente ciò che si desidera è un primo passo fondamentale. L’obbiettivo è tutto tuo. L’essere connessi con il nostro presente e con la nostra anima, ci aiuta molto. Molte persone di successo riescono ad ottenere ciò che desiderano e fanno come vogliono per tre precisi motivi. Sanno ciò che vogliono, sanno come ottenerlo, mettono in pratica tutte le azioni necessarie per realizzare i loro desideri. Fondam

LENTAMENTE MUORE DI MARTHA MEDEIROS

Immagine
  Una delle poesie più famose della poetessa Martha Medeiros per evitare che la morte sopraggiunga a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare. Bisogna sognare e vivere senza limiti.   Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e non cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce. Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti. Lentamente muore chi non capovolge il tavolo chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita, di fuggire ai consigl

LA FORZA DI VOLONTÀ

Immagine
  La forza di volontà è il motore della vita e si può pianificare su come farlo andare al giusto ritmo e nella direzione che desideriamo. È una caratteristica intrinseca in ognuno  di  noi, definita come la capacità  di  desiderare ardentemente qualcosa  e di  impegnarsi per raggiungere un obiettivo.  Questa capacità va preparata al meglio, proprio come se fosse un muscolo in procinto di affrontare una gara. E’ importante fare chiarezza sugli obiettivi da raggiungere ed essere realisti in modo da non lasciarsi abbattere dagli inevitabili fallimenti. Secondo alcuni esperti vi sono degli ingredienti utili per raggiungere al meglio le proprie mete, passo dopo passo, step by step.  La forza di volontà è la capacità di controllare i propri impulsi per concentrarsi sulle priorità per avvicinarsi agli scopi. Ce la mettiamo tutti i giorni e senza ci ritroveremmo in balia di pensieri, emozioni e voglie che ci portano a privilegiare gratificazioni immediate a scapito di benefici a lungo termine,

SUPERARE LA TIMIDEZZA

Immagine
Qualche sera fa, durante una cena tra amici, una mia amica parlava del proprio figlio e mi ha fornito lo spunto per questa riflessione. La madre raccontava del figlio adolescente e timido che non riesce a incontrare nessuna ragazza, perché a suo dire, nonostante sia un ragazzo pieno di amore dentro di sé, non riesce a vincere la sua timidezza.  La madre si chiedeva se il figlio rimarrà per sempre solo. Io penso di no. Quante volte ognuno di noi nel corso della propria vita può aver pensato la stessa cosa ed essersi pronunciato con le stesse parole? Però in alcuni caso io penso che la timidezza rasenta il patologico ed impedisce di avere una fluida vita sociale, lo penso perché anche io ho vissuto e vivo momenti di timidezza ma ho qualche consiglio da dare. L’istinto viene più ingannato. La timidezza è una caratteristica del carattere di molte persone e può essere fonte di disagio anche inconsapevole. Una caratteristica comportamentale, un'emozione che influenza il nostro modo di ag

L’AMANTE SI OPPURE NO?

Immagine
Oggi sono molto frequenti le relazioni extraconiugali, ossia quei rapporti che intervengono tra un uomo o una donna sposati e un’altra persona diversa dal partner ufficiale, o dai rispettivi partner ufficiali.  Sono comunque i casi in cui si creano evidenti problematiche riguardanti la gestione di relazioni vissute contemporaneamente con due persone differenti che vanno ad alterare quel già fragile equilibrio della coppia.  Esistono tanti tipi di coppia, vecchie e nuove, di etero e non, coppie collaudate e coppie giovani, relazioni brevi ed altre lunghe. Ci sono relazioni occasionali ed altre unite in matrimonio e ne esistono tante altre ancora, ma anche nei casi più solidi, di gente felice e che va avanti da tanto con impegno, pure laddove sono uniti dal sacro vincolo del matrimonio, dove insomma vi è vero amore può capitare l’imprevisto. C’è chi sa di essersi sposato per amore e non si sarebbe mai sognato di poter tradire il proprio partner, intraprendendo una nuova relazione, invece

IL CORAGGIO DI VINCERE LA PAURA

Immagine
Ci sono persone che hanno paura ed altri che preferiscono mentire a se stessi e agli altri. Tutti hanno paura di qualcosa, tante cose fanno paura a molti, e provare paura in alcune situazioni è positivo perché ci tiene lontani dal pericolo e quindi più al sicuro. Anche la paura di fallire può essere uno stimolo per spronarci a fare bene il nostro compito, come può essere anche un impedimento a farlo. Dipende da quello che si prova dall’intensità della sensazione. Ma se ci penso che cos’è la paura, quali sono i tipi di paure più frequenti, e come superarla? Molti di noi vivono in un costante stato di allarme, ma a volte è naturale, e anche conveniente, provare paura. È un’emozioni profonda ed è anche il motivo per cui specie come la nostra sono sopravvissute nel tempo ed oggi siamo qui. Pensione anche all'ultima pandemia del Coronavirus. I pericoli percepiti sono cambiati nel tempo e diventati altri, ma ritengo che si possa imparare a gestire meglio le proprie paure da quelle genera

NATO NEL SEGNO DELL’ACQUARIO

Immagine
  Qua voglio essere sincero, se mi fermo a riflettere su come sono, devo ammettere a me stesso che ho più di una personalità, magari non un puzzle di anime che si si incastrano tra di loro, ma almeno un paio di aspetti che rendono difficile e poco comprensibile il mio modo di essere.  A rincuorarmi mi ripeto la famosa citazione di Luigi Pirandello: “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti“. Almeno mi dico di non essere l’unico, non essere l’unico ad identificarsi in un profilo preciso, questo vuol dire che mi reputo abbastanza realista. Ci sono momenti in cui non mi piace pensare al futuro, e mi concentro di più sul vivere il presente, mentre in altri casi vado più a fondo, quindi non so se devo reputarmi come un impulsivo oppure no. Di certo so che sono pentito di una buona parte di scelte sbagliate che ho fatto, ma chi non ha mai sbagliato? Chi non ha mai preso scelte inadatte per pagarne poi le spese a vita? Un contrasto di pe