IL TEMPO CHE PASSA LASCIA IMPERFEZIONI

Immagine
Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. C'ho messo una vita a farmele! Questa è la celebre frase pronunciata dalla famosa attrice italiana Anna Magnani, frase oggi in controtendenza con il modo di pensare e agire. Gli anni passano per tutti, non risparmiano nessuno, nemmeno gli emblemi della bellezza più celebri.  Questo vale per tutti, eppure, le persone diventano sempre più cattive ed anche loro, soprattutto loro, non risparmiano nessuno, grazie alla complicità del moderno strumento dei social network di cui sono in possesso. A chi non piacerebbe non vedere mai i segni del tempo sul proprio viso? Avere sempre una bella pelle tesa, soda, luminosa, invece questi inevitabili segni, sono l’effetto del tempo, fisiologico meccanismo dell’invecchiamento. Per la maggior parte di noi, invecchiare e vedere i segni lasciati dal tempo che passa, fa paura. Ciò accade perché siamo ancorati ad un ideale utopico di perfezione, rafforzato dalla società e dall’importanza che attri

MADONNA, 30 ANNI DI LOTTA CONTRO I BULLI

Madonna

“La mia provocazione più grande? Essere ancora qui, dopo tanto tempo, nonostante tutto”


Madonna in uno dei suoi ultimi discorsi ha mostrato un po’ della sua fragilità, invitando tutte a chiedere e dare aiuto alle altre perché è  l’unica soluzione per resistere alla misoginia.  La regina del pop, a quasi 60 anni, da oltre trent’anni sul palcoscenico, nonostante i nuovi fenomeni del canto come Beyoncé e Lady Gaga. Più di 30 anni di musica, con tutte le sue fragilità, i suoi matrimoni, i suoi divorzi, è l’artista femminile che ha incassato più di tutte nella storia dei tour. L’artista femminile che ha venduto più dischi.

“Tutti dicono che sono controversa e polemica, una provocatrice. Ma la cosa più controversa che io abbia mai fatto in realtà è restare qui. Michael Jackson se n’è andato, Tupac è volato via, così come Prince, David Bowie e Amy Winehouse. Io sono ancora qui, in piedi. Ogni giorno ringrazio per questa benedizione. Grazie per avermi riconosciuto il merito di continuare a portare avanti la mia carriera da ormai 34 anni, nonostante la palese misoginia e il bullismo che molto spesso mi sono trovata a dover affrontare”
“A un certo punto della mia vita mi sono sentita la persona più odiata del mondo. Per un po’ mi hanno asciata in pace perché ero sposata con Sean Penn, non ero più una minaccia. Anni dopo, divorziata e single, ho pubblicato l’album Erotica e il libro Sex: ogni cosa che leggevo su di me era una condanna. Un titolo mi paragonava a Satana. Mi sono detta: aspetta un attimo, ma Prince non si fa vedere in calze a rete, tacchi a spillo, rossetto e con il sedere di fuori? Sì, certo, ma lui era un uomo. Quella è stata la prima volta in cui ho veramente capito che le donne non hanno la stessa libertà degli uomini”.
“Sarai criticata, denigrata o ignorata. La soluzione? Fare rete con le altre donne. Condividere con loro le fragilità, le difficoltà che abbiamo tutte, anche una diva come lei”
Sulla sua carriera artistica ha già detto tutto lei negli anni, ma dietro tutto quello, con le sue idee e la sua volontà, ecco perché Madonna è Madonna.

Commenti