PERCHE’ LE DONNE AMANO GLI STRONZI

bastardi

In amore dicono che vince chi fugge. E’ risaputo. Soprattutto per il pensiero delle donne funziona così ed anche questo è risaputo, infatti loro amano sempre gli stronzi. Sono attratte da chi le fa soffrire. Quindi ai cari maschietti, in premessa, consiglio a chi vuol conquistare una donna di comportarsi decisamente male. O quasi!


E’ bene sapere che le donne amano mettersi al centro dell’attenzione e sentirsi uniche e desiderate, amano le sfide e non accettano le sconfitte, conquistare un uomo comunemente definito stronzo viene considerato dall'autostima femminile quasi come un traguardo raggiunto, una sfida vinta, come un valore aggiunto. Insomma, più un uomo è stronzo e più è affascinante agli occhi del gentil sesso. Le cose strane ed inspiegabili della vita, che poi le donne sono strane, diciamolo. In merito alla stronzagine poi, a certi uomini viene naturale ad altri meno. Fare lo stronzo non significa solo trattare male le donne, trascurarle, non farsi sentire, non considerarle o fare il superiore ma vuole dire anche altro. Si può fraintendere il messaggio in un generico riferimento superficiale, come quando capita di leggere una citazione di un autore famoso e associarla istintivamente ad un particolare significato, poi però quando la si ritrova all'interno del libro nel contesto giusto ci si rende conto che voleva dire ben altro. Un tratto di famosa canzone di Marco Ferradini dal titolo Teorema, al riguardo, recita testualmente: “Prendi una donna trattala male, lascia che ti aspetti per ore, non farti vivo e quando la chiami, fallo come fosse un favore, fa sentire che è poco importante, dosa bene amore e crudeltà, cerca di essere un tenero amante, ma fuori del letto nessuna pietà”. 

La donna è generalmente attratta più dall’aspetto psicologico e del comportamento, che dall’aspetto fisico dell’uomo. L’uomo semplice, garbato, educato, composto, facile non è mai stato apprezzato dalla donna perché non crea quell’aria di avventura, di inaspettato e quindi non sa accontentare la vivacità dell'animo femminile che è sempre alla ricerca dell'insolito, del cambiamento, della novità. Le donne amano modellare gli uomini a propria immagine e somiglianza. Nella maggior parte dei casi, quindi, decidono di puntare gli occhi su uno stronzo nella convinzione di poter diventare un faro nella sua vita e farlo diventare ideale. L’idea di riuscire a cambiarlo facendolo diventare l’uomo perfetto, romantico, dolce, intelligente e premuroso è un successo. A quel punto poi decidono di lasciarlo. In tutte le relazioni la donna punta ad un uomo ed è attratta da lui, poi una volta conquistato non le va più bene e non le piace più. Quindi poi fa di tutto per cambiarlo ed una volta che ci è riuscita nell'intento  lo lascia dicendogli “non sei più quello di una volta”. Va a finire sempre così. Non dimentichiamo pure che la realtà fa altri conti, il fatidico colpo di fulmine iniziale prima o poi passa e si può trasformare spesso in un temporale che durerà tutta la vita, quindi se si sbaglia a scegliere lo stronzo accattivante può essere molto doloroso nel tempo. Occhi aperti alle vere qualità della vostra scelta perché non basta un atteggiamento virile e accattivante per procedere nella vita, ma vi devono essere anche ideali e valori. Per le donne più attente riflettete un attimo perché dovreste comunque farvi delle domande se avete il sentore che state frequentando un perfetto stronzo e vi state chiaramente accanendo su di lui probabilmente senza un giustificato motivo. Chiedetevi che cosa veramente volete ottenere da lui e dalla relazione? Perché vi piace? Che cosa vi piace di lui? Probabilmente facendovi queste domande capirete da sole che vi siete solo accanite per principio o solamente perché lui non vi cura. Ci sono ottime probabilità che si tratta dell’ennesimo cretino che ci comporta per quello che è, quindi non dovreste perdere tempo con lui. 

Esiste anche il bravo ragazzo, quello con la testa sulle spalle che si rende conto che una sana relazione ha i suoi tempi e sa attendere. Troverà senz’altro sulla sua strada una ragazza che saprà apprezzare le sue doti. La donna comunque è sempre molto volubile e nelle sue preferenze può spaziare nell’intimo del suo animo dall’uomo poco onesto ma attraente, all’uomo astuto e misterioso, all’uomo poeta. Una trilogia di aspetti maschili che attirano la donna, golosa di avventure e dell’uomo forte, bello e deciso da una parte, fino a spaziare su quello che saà il padre dei suoi figli. In effetti da questo punto di vista possono esistere due tipi di uomini: 

lo stronzo affascinante, manipolatore, che sa farsi amare dalle donne, ma che prontamente le fa soffrire e nonostante ciò ha sempre la fila dietro la porta, e che hanno deciso di curarsi per un qualche rimorso di coscienza o elevato stato di stress in cui arrivano dopo tutte le loro marachelle; 

l’uomo sereno, stabile, buono per farsi una famiglia, amorevole con la moglie e coi figli, ma in fin dei conti poco interessante, e che non trova mai quella giusta. 

Quello che di solito è il più ambito e ricercato dalle donne sia come compagno che come amante è sempre il primo, quello decisamente stronzo. In effetti, lo vogliono stronzo ma forse non totalmente. Stronzo si, ma non totalmente e non per tutta la vita. Le donne, l’uomo lo voglio stronzo ma solo in certi momenti quando ne hanno bisogno, quando sono disposte, per motivi vari, a stare al gioco dello stronzo. Poi basta un non nulla un leggero cambio di umore e un attimo dopo lo vogliono dolce, romantico, comprensivo e rispettoso. Poi il giorno dopo nuovamente stronzo. Che casino!  Quindi in fin dei conti deve essere uno stronzo ma non troppo, uno che non superi certi limiti, perché se diventa troppo stronzo non va bene. Insomma se si è troppo buoni si passa per un debole privo di personalità e se sei troppo stronzi si passa per uno con tante palle. Entrambe le affermazioni non corrispondono a verità, sono sbagliate. 

Ma agli occhi delle donne sono tanti i comportamenti che possono apparire da stronzi. Ad esempio se un uomo intrattiene relazioni parallele, oppure simula molto interesse per una ragazza di cui è attratto moderatamente sarà probabilmente additato da un certo numero di donne come stronzo. Eppure ogni uomo va alla ricerca di un qualcosa che lo completi, di uno stato di equilibrio che gli consente un certo benessere ma può in certi casi trasmettere un messaggio sbagliato. Anche per le donne può essere complicato, forse tutte attraversano un loro periodo dove per la loro crescita, anche interiore, hanno bisogno di uno stronzo. Probabilmente non lo faranno coscientemente di scegliersi uno stronzo, però, guarda caso, quando arriva il momento di scegliere, molte di queste poi fanno un grande sforzo a liberarsene. Quindi rivolgendomi alle donne dico di pensarci bene prima di scegliersi uno stronzo, perché forse in vero non lo vogliono proprio stronzo, ma anche stronzo. 

In effetti per spezzare una lancia in favore e dare un giusto peso alle cose capisco pure che poi il troppo bravo, l'uomo zerbino può essere un po’ palloso. Quello bravo in modo esasperato e indeciso, quello che è alla continua e disperata ricerca di consenso e approvazione non va. In contrapposizione al cattivo ragazzo, i comportamenti del bravo ragazzo sono caratterizzati da una visione distorta dei rapporti con le donne dalle quali vogliono essere apprezzati. Ed è proprio per ottenere questa approvazione che il bravo ragazzo si prostra senza ritegno al volere di lei. Quest’atteggiamento di certo non suscita nessun interesse nelle donne che anzi sono più portate ad ignorare che a prendere in considerazione, tenuto conto del loro modo di essere. 

Insomma, le donne sono tutte particolari e bravo chi le capisce, ma di certo vogliono sentirsi importanti e, per questo, amano gli stronzi che sono più difficili da gestire e controllare. Tutte queste cose fanno provare alla donna quel brivido e quell'emozione che, invece, gli uomini bravi, razionali non sono in grado di far sentire. Ma infondo, crescendo, forse anche loro cercheranno un po’ di certezza e di stabilità che sorpassa quel bisogno di avventura, creato dal loro istinto adolescenziale, bisogno, che le fanno provare ammirazione per gli uomini stronzi e più attraenti. Ricordiamo che si può sempre fare qualcosa per mettere ordine nel disordine.

Commenti

Post popolari in questo blog

LE DONNE. ALDA MERINI

IL SIGNIFICATO DELL’ALBERO DELLA VITA. SIMBOLOGIA

PABLO NERUDA. SE SAPRAI STARMI VICINO

REALIZZARE UN VELENO