COME ELIMINARE IL CERUME

 

cerume

Il cerume è una sostanza naturale cerosa che si forma a seguito di combinazioni di secrezioni prodotte dalle ghiandole sebacee e dalle ghiandole ceruminose presenti nelle pareti del condotto uditivo, alle quali poi si uniscono cellule che si sfaldano costantemente dallo strato di pelle che riveste le pareti dello stesso condotto uditivo. Come affrontare e risolvere l'eventuale problema? 

Che le orecchie debbano essere tenute pulite lo si impara fin da bambini grazie all'insistenza delle mamme, che cercano sempre di combattere anche il materiale che viene prodotto dai condotti uditivi dei propri figli. Oltretutto il cerume è considerato anche poco estetico e quindi da eliminare. Di fatti il cerume protegge l’orecchio e il canale uditivo ma nel caso in cui se ne forma in eccesso, produce fastidio e questo può comportare anche il prurito o addirittura un problema uditivo. Solitamente viene trasportato verso l’esterno attraverso il foro che si apre al centro del padiglione auricolare, con il risultato di pulire l'orecchio da detriti organici, microrganismi patogeni e particelle di sporcizia entrate accidentalmente. In favore va detto che il cerume, inoltre, contiene sostanze attive in grado di uccidere microrganismi, per esempio batteri, che possono contaminare il condotto uditivo e causare infiammazioni, come le otiti, che in alcuni casi si associano alla perforazione del timpano. L’eccessiva quantità di cerume però può causare perdita dell’udito o ronzio fisso nelle orecchie ed alcune persone soffrono anche di vertigini, perché ogni eccesso è sempre sbagliato. Questo però accade solo quando il cerume diventa così duro da iniziare a creare problemi che vengono poi avvertiti dagli interessati. 

Secondo quello che ho capito l’orecchio interno è responsabile di cose importanti come l’equilibrio e l’udito, e il cervello diventa sovraccarico quando cerca di compensare i timpani colpiti. Ci sono persone che raggiungono livelli talmente gravi da avere problemi di demenza. Infatti è particolarmente importante per gli anziani rimuovere il cerume regolarmente. Troppo spesso, tuttavia, il cerume negli anziani passa inosservato, nonostante sia uno dei motivi più comuni per cui le persone hanno problemi di udito.

SINTOMI

  • Calo dell'udito più̀ o meno significativo
  • Sensazione di orecchie tappate
  • Rimbombo della propria voce in testa
  • Prurito sul fondo del condotto uditivo
  • Dolore alle orecchie e/o alle tempie
  • Percezione di ronzii, sibili o scricchiolii inesistenti (acufeni)
  • Vertigini o altri disturbi dell'equilibrio


Secondo gli esperti è consigliabile non introdurre mai niente di tagliente o troppo rigido nell'orecchio perché può provocare la foratura del timpano. Non introdurre nell'orecchio neppure il classico cotton fioc per lo stesso motivo e anche perché il risultato sarà quello di spingere il cerume più a fondo di prima. Proprio il cotton fioc è una delle principali cause della formazione eccessiva di cerume all'interno dell’orecchio. 


CONSIGLIO NATURALE 

Introdurre nell'orecchio un paio di gocce di liquido emolliente, di qualche sostanza che probabilmente avete già in casa, è utile per ammorbidire il cerume. Si può provare con l’acqua ossigenata a 12 volumi e l’olio di vaselina o la glicerina, per una pulizia efficace ed economica. In alternativa si può comprare in farmacia un detergente che non ha bisogno di prescrizione. Mettere in ogni orecchio una goccia o due di uno dei liquidi. Lasciare sgocciolare fuori il liquido in eccesso. Quello che rimane dentro scorrerà sul cerume e lo ammorbidirà. Praticare le operazioni in questo modo almeno per un paio di giorni. Dopo aver ammorbidito il cerume si può procedere per portarlo via. Riempire una bacinella con acqua a temperatura del corpo, introdurre l’acqua calda una peretta di gomma e tenendo la testa sopra il contenitore spruzzate dolcemente l’acqua nel canale auricolare. Il flusso d’acqua deve essere a bassissima pressione. Girate la testa di fianco e lasciate scorrere fuori l’acqua. Il risultato è garantito!


Q-GRIPS 

Una buona soluzione al problema per rimuovere il cerume sono i q-girps, progettati appositamente. Funzionano come un morbido cavatappi. Basta ruotare le estremità flessibili e morbide nell'orecchio e quindi estrarre il cerume. Dopo l’utilizzo la testina usa e getta si stacca e finisce nel cestino con la semplice pressione di un pulsante. Sono progettati in modo da non causare danni o irritazioni in quanto non vanno troppo in profondità nell'orecchio. Molte persone sembrano soddisfatti di questa soluzione ed hanno abbandonato i loro vecchi bastoncini cotonati e hanno scelto un modo migliore per pulire le orecchie. Alcune persone che hanno scoperto e comprato questo grazioso set di rimozione cerume, hanno riferito che Qgrips è professionale, resistente e facile da pulire. Alcuni sostengono di aver provato per anni soluzioni liquide, di vario tipo ma Qgrips ha rimosso in pochi secondi tutto il cerume accumulato. Pulisce l’orecchio meglio di qualsiasi altro batuffolo di cotone ed il risultato è che il cerume viene estratto dall'orecchio


grips
CLICCA QUI

CONCLUSIONI 

Alla fine va detto che l’importante è il risultato della sana pulizia. Un certo beneficio lo può dare l’utilizzo più volte al giorno di gocce di ceruminolitiche, prodotti da banco che rendono il cerume meno secco e ne agevolano la fuoriuscita. Se anche questo sistema non funziona, però, l’unica soluzione è quella di farsi estrarre il cerume da uno specialista otorinolaringoiatra, in caso di situazioni più serie evitando il fai da te. Queste sono solo notizie informative, non a carattere sanitario, in caso di situazioni particolari rivolgersi al medico!


Commenti

Post popolari in questo blog

IL SIGNIFICATO DELL’ALBERO DELLA VITA. SIMBOLOGIA

LE DONNE. ALDA MERINI

PABLO NERUDA. SE SAPRAI STARMI VICINO

REALIZZARE UN VELENO