IL TEMPO CHE PASSA LASCIA IMPERFEZIONI

Immagine
Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. C'ho messo una vita a farmele! Questa è la celebre frase pronunciata dalla famosa attrice italiana Anna Magnani, frase oggi in controtendenza con il modo di pensare e agire. Gli anni passano per tutti, non risparmiano nessuno, nemmeno gli emblemi della bellezza più celebri.  Questo vale per tutti, eppure, le persone diventano sempre più cattive ed anche loro, soprattutto loro, non risparmiano nessuno, grazie alla complicità del moderno strumento dei social network di cui sono in possesso. A chi non piacerebbe non vedere mai i segni del tempo sul proprio viso? Avere sempre una bella pelle tesa, soda, luminosa, invece questi inevitabili segni, sono l’effetto del tempo, fisiologico meccanismo dell’invecchiamento. Per la maggior parte di noi, invecchiare e vedere i segni lasciati dal tempo che passa, fa paura. Ciò accade perché siamo ancorati ad un ideale utopico di perfezione, rafforzato dalla società e dall’importanza che attri

COME COMBATTERE LA PANCIA GONFIA

pancia gonfia secondo l'oriente

La pancia gonfia non è solo un qualcosa di fastidioso e antiestetico che non piace a nessuno, ma è un vero problema di salute che può perseguitare qualcuno per mesi, per anni o perfino per tutta la vita. Secondo gli esperti, i gonfiori addominali dipendono in genere da fermentazioni e squilibri della flora intestinale e/o dall'infiammazione cronica causata dall'ipersensibilità al glutine. 

Ci sono molti pareri di esperti nel settore e si possono leggere molte pagine controverse sull'argomento, ora a questi si aggiungono i metodi cinesi. Perché no! Secondo la medicina cinese le cause sono da ricercare nel malfunzionamento di milza e fegato che sono gli organi preposti a completare la fase digestiva, permettendo all'intestino di metabolizzare il cibo. Le persone che soffrirebbero in questo tipo di disturbo rientrano nel tipo "terra o legno". I soggetti tipo terra soffrono soprattutto di digestione lenta per debolezza della milza, quelle legno manifestano soprattutto gonfiori con crampi, dovuti a un blocco energetico del fegato.
TERRA
Sei un tipo terra se grosso modo sei di costituzione robusta, ti piace mangiare e cucinare, un po’ pigro e quindi appartieni all'elemento al centro di tutte le cose. La terra quindi collegata ad un particolare periodo dell’anno che gli orientali definiscono quinta stagione, ovvero quella fase di transizione tra estate e autunno. Di converso la milza è collocata al centro del corpo, con il compito di trasformare i cibi, così come vale anche per i pensieri e le emozioni. Il tipo terra, di solito le femmine, tende a lavorare troppo di testa e a rimuginare sempre sugli stessi problemi, preoccupandosi in modo vano. In questi soggetti la milza va in deficit e la pancia può gonfiarsi anche solo dopo aver mangiato un piccolo boccone. La distensione addominale riguarda in genere la zona sopraombellicale, con una sensazione di pienezza. Un’altra caratteristica tipica è la ritenzione idrica, con gonfiori attorno agli occhi e rapide fluttuazioni di peso, anche da un giorno all'altro, dovute alle variazioni dei liquidi.
LEGNO
Sei un tipo legno se sei di costituzione asciutta e ben strutturato e muscoloso, sei una persona che ha sempre voglia di fare. Fai mille cose e studi mille progetti. Per gli orientali il tipo legno va abbinato alla primavera perché ha quell'energia esuberante di questa stagione. La mattina fa fatica a carburare, mentre tira tardi la sera senza problemi. Nel tipo legno la causa della pancia gonfia è lanon regolare attività del fegato che va ad indebolirsi, in quanto appesantita non tanto dai cibi grassi e indigesti, quanto dalle varie emozioni, collera, nervosismo, frenesia. Secondo la medicina cinese quest’organo che ha il compito di far circolare l’energia in tutto il corpo, si sobbarca il peso dello stress e può bloccarsi a causa delle mille tensioni. La digestione ne risente, causando gonfiori e crampi, dolori nella parte destra dell’addome.
SE SEI TERRA
Attento soprattutto ai cibi che creano calore e umidità, come latticini e grassi di ogni tipo, questo vale anche per i prodotti freddi o refrigerati, quali gelati e bevande da frigo che sono dannosi per la milza. Questa regola vale soprattutto d’estate, quando si tende ad esagerare con gli alimenti molto freschi o addirittura freddi. Via i dolci che indeboliscono il pancreas, energeticamente legato alla milza. Fondamentale masticare ogni boccone molte volte, per facilitare la digestione e deglutire meglio il cibo. I gonfiori alla pancia si risolvono del tutto con almeno 5 sedute di agopuntura abbinate alla fitoterapia cinese
SE SEI LEGNO
Niente cibi che aumentano il calore del fegato come alcolici, carni grasse e fritti, ma anche gli alimenti molto acidi come l’aceto. Evitare di mangiare quando si è sotto stress. Contrariamente ai tipi terra il modello legno può consumare insalate fresche, che disperdono i ristagni di energia del fegato e migliorano il benessere intestinale. Ottime le tisane. L’agopuntura, abbinata alla fitoterapia cinese, garantisce ottimi risultati. 
Tutto sommato non mi sembra nulla di così diverso da quelli che sono i consigli occidentali, ma tentar non nuoce. Se invece si vuole tentare con un metodo un pò più scientifico si può optare con i funzionali cerotti dimagranti e brucia grassi.

Commenti