COME SI POSSONO AMARE DUE PERSONE CONTEMPORANEAMENTE

amare due

Certi affermano di non essere mai stati innamorati sul serio, anche dove vivono una relazione di coppia. Altri al contrario sostengono con convinzione di amare contemporaneamente due persone diverse contemporaneamente e con la stessa intensità. E’ una contraddizione oppure è possibile? Forse questa seconda ipotesi è più facile da realizzare se non si sta effettivamente con nessuna delle due. Perché, in caso contrario, se le ami entrambe non faresti mai loro del male, e purtroppo stare solo con una delle due, sapendo che ami anche l'altra, sarebbe ingiusto nei confronti di tutte e due le parti. 


Almeno  penso sia così se si vive in una società che non preveda la poligamia. Allora il dilemma interiore è, essere innamorati oppure non esserlo, e come scegliere eventualmente? Ma è possibile è fattibile oppure non è amore? Ci sono persone che dicono e credono di amare due persone allo stesso tempo riuscendo a vivere entrambe le relazioni con grande serenità, tanto forse da non fare distinzione e da non capire quale tra le due relazione sia quella più importante, quella maggiormente attraente. Succede infatti che una relazione completa l’altra e che ogni persona vi apporti qualcosa di differente, in ogni caso i sentimenti possono essere molto intensi e appaganti. Avere la sicurezza e continuità da una parte, e prendere il sale la novità e la passione dall'altra. Quindi nessuna contraddizione, anzi una complementarietà una compensazione. In certi casi ci si sente tormentati per questa doppia presenza, un po’ sballottati da una parte all'altra e si vive in un conflitto interno perché da tutte le parti ci sono senza dubbio pressioni, per muovere decisioni in un senso o nell'altro, decisioni che in realtà non si vogliono prendere. Ci sono sentimenti veri che si mescolano, si intrecciano e non si intralciano. Sembra tutto quasi perfetto tutto liscio, ma naturalmente le cose possono essere anche molto più complicate di così. 

In effetti può anche accadere di avere una relazione stabile e di credere di essere innamorati di un’altra persona, oppure di non avere nessuna vera relazione. Il bello di essere innamorati o di credere di esserlo è quello di sentirsi comunque felici, e non è poco. Se il tutto è motivato dalla nuova opportunità di vivere di nuovo le sensazioni dell’innamoramento e  della passione iniziale, probabilmente il tutto finisce presto. Se invece continua non può essere solo questo. C’è la teoria sostenitrice che si può credere di amare due persone contemporaneamente, ma in realtà non si tratta di vero amore, è più un momento di confusione dove non si sa cosa si vuole nella vita e non si è abbastanza appagati della propria metà o da se stessi. Questa teoria penso sia incondivisibile se penso che solitamente capita che in un momento preciso della vita si incontra qualcuno di speciale o per lo meno che sembra tale, si inizia una relazione e spesso si conclude con un fidanzamento prima e con il matrimonio poi. La storia poi insegna che quell'amore può finire per mille ragioni. Una separazione, forti incomprensioni, divorzi allontanamenti o perfino la morte di uno dei due. Questo non esclude che una persona possa incontrare nella sua vita una nuova figura, che diventi un secondo amore anche più grande del primo. Questo forse non è l’esempio giusto perché non parliamo di contemporaneità. Questi forse sono solo casi di rimpiazzo di qualcosa di perduto. Naturalmente stiamo facendo riferimento all'amare una persona e non badare solo al sesso, quindi situazioni dove vi è un coinvolgimento emotivo con sentimenti reciproci. Solitamente in questo caso è il cervello che sceglie in maniera univoca qualcuno e se ami una persona veramente non riesci ad amare un'altra. Se vi è un forte sentimento sei preso emotivamente in maniera continua e non riesce a subentrare un’altra persona. Quindi se accade forse…! In altri casi si è innamorati del primo e si pensa ad un altro. La ragione vuole che nel vivere due storie, alla fine bisogna decidersi a sceglierne una, ma non è facile. 

E’ poco probabile che entrambe le relazioni vadano bene, e che si viva tranquilli e felice con il mondo, è più probabile che si viva sul filo del rasoio su di un equilibrio estremamente delicato. Vivendo due storie insieme non si possono fare piani di vita. E' troppo complicato anche se la cronaca ci insegna che alcuni bontemponi hanno vissuto una vera doppia vita in posti diversi per anni, prima di essere smascherati. In genere sono situazioni che non superano la prova del tempo e che finiscono per far soffrire tutti. Ma allora è amore oppure più insoddisfazione? Forse non si ama nessuno, oppure solo una delle due persone però non siamo in grado di svincolarci per tanti motivi. Certe teorie sostengono che due amori possono coesistere solo se si trovano in fasi diverse della vita, uno nel periodo iniziale, l’altro ad uno stadio più avanzato. Eppure le storie parallele, percorse su piani diversi, talvolta possono smuovere sentimenti profondi molto forti seppure rompono le regole della vita di coppia ideologica. La morale giova sempre il suo ruolo in queste situazioni perché scuote comunque disagi emotivi importanti. Quando si provano sentimenti intensi si è invasi da una forte adrenalina, ed avvengono stravolgimenti ormonali nell'organismo, si viene travolti da rivoluzioni psicologiche che predispongono all'attaccamento, da una parte e dall'allontanamento dall'altra. Come detto questo vale solo per il nuovo inizio, poi passa pian piano e tutti i livelli tornano normali e probabilmente tutto finisce, ma se così non è, non finisce vuol dire che c’è dell’altro. Si dice che si può amare qualcuno ma sentire di non poterci vivere accanto oppure che l’amore solo, non basta a poter vivere una sana relazione. Le esperienze personali si dipanano in mille possibilità. Possiamo trovarci comodi tra due amori oppure insoddisfatti, anche se l’idea di qualcun altro nella vita, può essere utile per sentirsi veramente liberi, così come siamo, senza bugie e senza compromessi.

CHE COSA FARE?
E’ difficile da dire. Se arriva qualcuno che confonde, che sballa i piani studiati per anni, che fa sentire quelle famose farfalle nella pancia e quindi fa provare quella forte sensazione di innamoramento verso un’altra persona, è fondamentale rifletterci sopra. Capire e scoprire perché questo nuovo desiderio, se è solo attrazione fisica o un innamoramento superficiale, frutto di un periodo nero oppure altro. Valutare se è qualcosa di veramente importante per cui vale la pena stravolgere tutto oppure è solo un capriccio passeggero. Il ragionamento certo può portare anche ad una conclusione di poco aiuto, ovvero capire di amare due persone, forse una più dell’altra, senza saper stabilire una preferenza e in quel caso bisogna comune prendere una decisione. Oppure no. Comunque sono situazioni difficili. Però mai dire mai. Forse la scelta più importante e difficile non è scegliere l’uno o l’altra ma scegliere la cosa giusta per se stessi, con sicurezza ed il giusto equilibrio. 

Sarebbe coraggioso interrogarsi sull'amore e sulle diverse specie di amori possibili che si provano, sulle dinamiche che deviano dall'ordinario, dallo scontato e sul pericoloso ruolo che gioca il sentimento che si prova.

Link:

Commenti

Post popolari in questo blog

IL SIGNIFICATO DELL’ALBERO DELLA VITA. SIMBOLOGIA

LE DONNE. ALDA MERINI

PABLO NERUDA. SE SAPRAI STARMI VICINO

REALIZZARE UN VELENO