CHE COSA RENDE SEXY

sexy


E’ bellissimo, è bellissima. Magari quel complimento detto da quella persona fosse rivolto a noi. A chi non piace ricevere un complimento? Alcuni lo sostengono, ma mentono spudoratamente. Un complimento ricevuto anche da una persona che non sopportiamo può riempire di gioia e soddisfazione. 


Questa è la dimostrazione che l’aspetto esteriore nella nostra vita conta, anche se non vogliamo ammetterlo e conta pure parecchio. D’altra parte l’abito non fa il monaco, ma qualcuno sostiene che se sei un cesso fuori lo sei pure dentro. Quindi! A nessuno piace essere brutto. Per questo sta prendendo piede, moltissimo, l’estetica.  Ma in definitiva che cosa è la bellezza?
Essere sexy, piaccia o no, è una caratteristica individuale non strettamente legata alla bellezza oggettiva. Si può avere un viso perfetto da far provare invidia a chiunque ed essere totalmente privo di sensualità. Così come al contrario è possibile non incarnare i canoni tradizionali della bellezza e avere una sensualità esplosiva che cattura chiunque a prescindere dal sesso. Ad alcuni essere sexy viene naturale mentre ad altri meno. Non esiste una formula magica o editabile per aumentare il proprio sex appeal, sono spesso i modi di fare ed alcuni comportamenti intrinsechi che ci rendono, agli occhi degli altri, più attraenti.
Per rispondere a questa domanda, è necessario capire come funziona la testa di chi osserva e giudica, perché tutto parte da lì, da quel groviglio di neuroni (a volte nel caso dell’uomo solo uno) che si attiva per un dettaglio, un qualcosa, anche un’imperfezione e stabilisce quali sono i tratti che fanno scattare l’attrazione. Ci rifacciamo a quel detto: “non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace”.  Senza il cervello di chi guarda e giudica, il bello non esisterebbe perché non è un dato assolutamente oggettivo. Quindi il piacere, la bellezza, l’avvenenza il sex appeal è soggettivo. Probabilmente è proprio così. In modo assoluto non penso sia possibile stabilire chi è oppure è stata la persona più affascinante di tutti. Per lo stesso principio possiamo sostenere ugualmente che è impossibile quale sia stato il film più bello o la canzone più bella di tutti i tempi. Quindi come fa la nostra testa, ed anche quella degli altri, a decidere chi e che cosa è bello o affascinante? Bella domanda! Ogni cosa, valutazione, sprone, critica o piacere, passa attraverso i sensi di ognuno di noi, e sono programmati per prediligere alcuni stimoli rispetto ad altri. Purtroppo nel mondo animale, di cui non facciamo parte, è quasi sempre la donna a decidere ed infatti per questo diventa importante piacere per quello che la finalità che si vuole raggiungere in ogni campo. È la femmina che detta legge e nel tempo dei tempi l’uomo si è dovuto accomodare e adeguare al suo piacere per avere la sua chance ed essere scelto. E’ un mondo difficile.

I modelli estetici sono condizionati da tutte le imperfezioni e perfezioni che dovrebbero essere nell'inconscio ma si rifanno poi ai modelli estetici dai quali siamo bersagliati. Quindi sono inclinazioni, che se pur nostre, non sono controllate da noi perché non ne siamo consapevoli, ma esistono dentro i nostri cervelli perché siamo influenzati dalla società. Pensiamo alle attrici di successo del cinema, che pur essendo lontanissime dalle donne reali, sono considerate icone da imitare e cercare di eguagliare perché rappresentano il fascino. Qualcosa le renderà attraenti. E poi infondo un po’ tutto gira introno al sesso. Probabilmente la molla principale che fa muovere tutto questo interesse ad apparire, ruota intorno al sesso ed alla conquista.  Desideriamo fare sesso e tutti sono consapevoli che se si è belli è più facile raggiungere lo scopo. Infondo la bellezza è un ottimo bigliettino da visita che ci aiuta in ogni forma di approccio e che può favorire l'aspettativa anche quando si va ad avanzare una comune richiesta, come un'informazione stradale o fare un colloquio di lavoro. Le persone belle vengono trattate generalmente meglio. Poi i gusti cambiano, quello che un tempo non ci piaceva improvvisamente potrebbe cominciare a essere attraente a seconda dei tempi, condizioni ed esigenze. Ricordo il racconto di un amico che è stato fuori dal territorio nazionale per motivo di lavoro, in una zona disagiata. Il suo racconto in sintesi confermava che le donne trascurate e malandate viste da lui al primo giorno di lavoro nel nuovo paese erano apparse ripugnanti. Dopo circa un mese potevano andare bene. Alla fine del terzo mese erano molto attraenti ed intriganti, nonostante le calze smagliate ed i capelli arruffati. 

La realtà è che in certi casi gli standard si abbassano per paura di andare in bianco senza avere successo. Questo vale per le donne come per gli uomini. Oltretutto è dimostrato che quando il periodo fertile sta per finire, le donne diventano più indulgenti nel valutare il sex appeal degli uomini, è un meccanismo involontario ma esistente perché le donne non vogliono sprecare l’occasione di diventare mamme.

SUGGERIMENTI:
Alcuni studi condotti evidenziano, comunque, che alcuni comportamenti ci rendono più attraenti agli occhi di chi ci guarda:

sicurezza: provate a pensare alle persone dalle quali siamo attratti, si tratta con le dovute eccezioni, di persone sicure di sé. Quindi è importante dimostrare, anche con il linguaggio del corpo, convinzione e sicurezza, poi vi sono alcune eccezioni e la possibilità quindi di essere attratti da persone talmente timide da non riuscire a sostenere lo sguardo di chi li osserva. E’ meglio mantenere una postura aperta, con le spalle rilassate e la schiena dritta.
cura della persona: sarà capitato di uscire dal parrucchiere o dall'estetista e sentirti una specie di star, perché a volte bastano piccole attenzioni rivolte alla nostra cura ed al nostro aspetto, per stravolgere la percezione che abbiamo di noi stessi. Un nuovo look che sia innovativo del nostro aspetto, può far sentire di essere terribilmente sexy;
altruismo: Se aiuti gli altri, spingi chi ti osserva a pensare che sarai un partner più disponibile;
muovere il corpo: bisogna limitare al massimo le sensazione di imbarazzo, che ovviamente è l'esatto contrario del sentirsi sexy, ed è quindi importante prendere maggiore confidenza con il proprio corpo. Si tratta di voler raggiungere un livello più alto di armonia e fluidità, quindi è necessario un maggiore controllo per scongiurare ogni situazione in cui si è goffi;
simpatia: la simpatia spesso rende chiunque attraente, è una cosa che rende sexy una persona al di là dell'aspetto fisico. A tutti piacciono le persone che sono in grado di far divertire in ogni situazione. Quindi è opportuno lasciarsi andare ed esprimere le proprie emozioni, non avendo alcun timore di fare battute. L’espressività e l’humour renderanno chiunque super attraente;
riservatezza: gli uomini trovano più affascinante una donna se non l’hanno vista nelle fotografie, quindi non pubblicare milioni di selfie sui social e sui profili di chiunque;
iniziativa: il potere è molto, molto, attraente infatti chiunque preferisce una persona di polso rispetto a una passiva e timorosa. Se sei propositivo e coinvolgente, senza dimenticare di appassionarti a quello che stai facendo, risulterai molto più interessante. Sentiti libero di avere il controllo della situazione anche tra le lenzuola;
sensualità: una volta che hai il look giusto, l'atteggiamento corretto e la consapevolezza delle tuo potenziale sex appeal, non ti resta che credere nella tua sensualità. Seppure abbiamo detto che non vi è una ricetta per essere sexy, un ingrediente importante è quello di vivere nella convinzione di esserlo. Chi ti osserva percepirà inevitabilmente il tuo sex appeal;
creatività: gli uomini con una chitarra al braccio hanno più chance di ottenere il numero di telefono di una ragazza rispetto a quelli che girano con la borsa della palestra. La musica fa ritenere  che chi è in grado di suonare è più intelligente.

Link:
https://provaariflettere.blogspot.com/2017/01/il-fascino-donna-femminile.html 



Commenti

Post popolari in questo blog

IL SIGNIFICATO DELL’ALBERO DELLA VITA. SIMBOLOGIA

LE DONNE. ALDA MERINI

PABLO NERUDA. SE SAPRAI STARMI VICINO

REALIZZARE UN VELENO